On ottobre - 15 - 2020

Per favorire l’attività di preparazione ai campionati, riportiamo alcune risposte ricevute dalla Federazione Centrale e precisamente dal Prof. Stefano BELLOTTI, Responsabile Area Periferia e Tecnico Sportiva:

D.: Si possono disputare le gare “amichevoli”?
R.: SI, a condizione che siano “ufficiali”.
D.: Cosa si intende per “amichevoli ufficiali”?
R.: Sono “amichevoli ufficiali” quelle per le quali viene richiesta l’autorizzazione al Comitato competente, che dovrà designare gli arbitri.
D.: Quali adempimenti devono essere rispettati per poter giocare le “amichevoli ufficiali”?
R.: Deve essere rispettato il Protocollo previsto per le gare dei Campionati di Serie C, D, Territoriali e di Categoria.
Protocollo per lo svolgimento dei Campionati di Serie (dalla C e seguenti) e di Categoria (aggiornato al 24 settembre)

D.: Per poter giocare le “amichevoli ufficiali” devono essere fatti i Test Sierologici?
R.: Non più. Se sono “amichevoli ufficiali” non sono richiesti i Test Sierologici al “Gruppo Squadra”, come per le gare degli stessi campionati.
D.: I rimborsi per gli arbitri delle “amichevoli ufficiali” sono a carico delle società ospitanti?
R.: SI.
D.: Con quanto anticipo deve essere richiesta al Comitato l’autorizzazione per le “amichevoli ufficiali”?
R.: Il Regolamento prevede un’anticipo di 10 giorni.

 

Print Friendly
Categories: campionati, slider

Comments are closed.