On dicembre - 8 - 2018

 

Fine anno, come sempre, è tempo di premiazioni nel mondo dello sport, con i riconoscimenti a chi ha centrato grandi obiettivi nel corso dei 12 mesi di attività.

Martedì 4 dicembre, come già anticipato nelle scorse settimane, sono stati consegnati a Palazzo Ceriana Mayneri in corso Stati Uniti 27 a Torino gli annuali Premi USSI “Sportivo Piemontese dell’anno 2018” da parte del Gruppo Subalpino Giornalisti Sportivi “Ruggero Radice”.

Il “Premio Speciale Marco Ansaldo” dirigente dell’anno, è stato assegnato a Ezio Ferro, Presidente del Comitato Regionale Fipav, scelto per il successo dell’organizzazione dei Mondiali maschili Torino 2018. Nel corso della mattinata la pallavolo ha raccolto anche i premi per le promozioni del Fenera Chieri ’76 in Serie A1 femminile e del Pinerolo in Serie A2 femminile.

Premiata per il 2° posto con la Nazionale femminile al Mondiale 2018 in Giappone anche la centrale torinese Marina Lubian, assente però perché impegnata con la scuola (premio ritirato dai genitori). Marina è stata il trait-d’union con l’altra manifestazione importante nella stessa giornata di martedì 4, il Gazzetta Sports Awards, che ha visto nella festa finale serale di Milano, assegnato il premio “Squadra dell’anno” proprio all’Italia di Davide Mazzanti. Nel gruppetto delle azzurre a ritirare il premio stavolta c’era anche Marina Lubian, con Cristina Chirichella, Carlotta Cambi e le compagne di Club Italia Sylvia Nwakalor ed Elena Pietrini.

Mercoledì scorso, la Lega Pallavolo Serie A Femminile ha raccolto idealmente l’invito della Pallavolo Viserba, che nel suo messaggio di addio alla giovane pallavolista italo-brasiliana, prematuramente scomparsa il giorno prima, aveva espresso un desiderio particolare: “Oggi la nostra attenzione non è rivolta alle partite della settimana, ma ad una ragazza speciale, una giovanissima atleta, Mila, che l’anno scorso a fine allenamento, tornando a casa un po’ dolorante, ha scoperto invece di avere un male incurabile, che oggi l’ha portata tra gli angeli – come si legge sulla pagina facebook della Società per cui la 13enne Mila Figueredo Dos Santos giocava – Una ragazza piena di vita, con una grande passione, la pallavolo. La nostra attenzione oggi è rivolta alla sua famiglia ed al loro immenso dolore, a cui ci uniamo con un profondo e sincero abbraccio. In questa dolorosa circostanza ogni parola suona superflua, nessuna parola può colmare il vuoto della sua assenza. Invitiamo quindi tutti, dirigenti, allenatori, atleti a dedicarle un sorriso, una preghiera o una ‘schiacciata’. Ciao Mila“.

Così al “PalaVerde” le giocatrici di Conegliano e Novara hanno dedicato a Mila la prima schiacciata dell’incontro, un gesto simbolico, cui è seguito un minuto di raccoglimento, per esprimere il cordoglio di tutta la Serie A Femminile per il terribile lutto che ha colpito la grande famiglia della pallavolo italiana. Ciao Mila, anche da noi di PVO.

PVO, il volley vive qui.

>> VAI AL MAGAZINE SFOGLIABILE N.308<<

>> Leggi tutti gli articoli di PVO N.308<<

Print Friendly
Categories: pvo

Comments are closed.